mercoledì 20 ottobre 2021

DRONI ATTACCANO BASE AMERICANA IN SIRIA

Un attacco portato a segno con droni ha colpito la base americana At-Tanf, in Siria. L'avamposto si trova sul cofine con la Giordania ed è una delle uniche due postazioni in cui le circa 900 truppe statunitensi operano nel paese.

La base è stata creata per far si che l'esercito siriano non entrasse in contatto con quello giordano, ed è stata utilizzata negli ultimi anni come punto di appoggio nel combattere le sparute forze ISIS che operano nel paese.

La matrice dell'attacco, che non ha causato feriti, non è ancora chiara, ma il modus operandi potrebbe far pensare all'utilizzo di velivoli prodotti in Iran.

 

martedì 19 ottobre 2021

 SOTTOMARINO INDIANO NEI PRESSI DEL PAKISTAN


IL Pakistan ha fatto sapere che nella notte di sabato ha individuato e "bloccato" l'intrusione di un battello subcqueo indiano, che era giunto nei pressi delle acque territoriali pakistane. E' il terzo episodio di questo tipo dal 2016, di cui si ha conoscenza. In realtà ve ne potrebbero essere stati altri non scoperti.

 STATO DI EMERGENZA IN EQUADOR


Causa lo stato della situazione interna del paese, con enormi bande di narcos che si affrontano (solo in una rivolta in carcere, a colpi di armi da fuoco, sono stati uccisi 116 detenuti!), il presidente dell'Equador, Guollermo Laso, è stato costretto a proclamare 60 giorni di stato d'emergenza. Contro le bande userà anche le Forze Armate, come già accade in altri paesi. Speriamo che il provvedimento serva ma siamo abbastanza scettici in quanto magari inizialmente si vedrà dei benefici ma poi il problema ritornerà drammatico.

lunedì 18 ottobre 2021

 ATTACCO IN NIGERIA: 43 VITTIME


Nella provincia di Sokoto, Nigeria settentrionale, almeno 43 persone sono state uccise in un massacro condotto dai soliti integralisti di Boko Haram che, con questi metodi feroci, tentano di ottenere il sostegno della popolazione. 

Ancora in Italia di tutti questi attacchi i media parlano pochissimo nonostante l'importanza del paese e il fatto che anche questa situazione induce la gente alla fuga verso l'Europa.

 L'ITALIA CEDE IL COMANDO KFOR ALL'UNGHERIA


Il 15 ottobre l'Italia ha ceduto il comando della KFOR all'Ungheria, che lo terrà per il prossimo anno. La KFOR in Kosovo attualmente schiera appena 3.700 militari di cui 620 italiani. La situazione nel paese non è tranquilla perché gli attriti fra albanesi e serbi restano molto forti e ci sono tensioni particolari in questo periodo, in particolare nell'area di Mitrovica, dove rimangono la maggior parte dei serbi presenti  nell'area.

 CRISI DIPLOMATICA FRA NATO E RUSSIA


La Russia ha sospeso i rapporti diplomatici con la NATO dopo che, il 6 ottobre, la NATO aveva deciso di ridurre da 20 a 10 il numero dei diplomatici russi presso la NATO. In effetti non vi è molto da dire dopo le varie aggressioni poste in essere da Mosca in questi anni, fino al ruolo in sostegno di Lukashenko. Per anni la NATO ha cercato soluzioni ma Putin sembra irremovibile, tanto che da tempo sono sospesi anche i contatti con l'Ucraina, dopo lo scoppio del conflitto nel 2014, per non parlare della Georgia e di altri atteggiamenti strategici.

 YEMEN: OFFENSIVA DELLA COALIZIONE ARABA


Dato che proseguono gli attacchi alle città saudite di confine, con droni dopo che sono stati lanciati praticamente tutti i missili balistici forniti dall'Iran. Proseguono però gli attacchi con droni, quasi tutti intercettati ma che rappresentano sempre un problema. Per questo i sauditi hanno ripreso gli attacchi aerei, cogliendo alcuni risultati positivi contro le forze avversarie, nella parte orientale del fronte.